Il cavaliere oscuro che rallenta il computer a tua insaputa!

Ormai lo sappiamo tutti che l’antivirus è assolutamente indispensabile nei computer, altrimenti in pochi giorni ci troveremo un computer invaso da virus, malware e altro.

I virus crescono in maniera assolutamente incontrollata, ogni giorno ce ne sono di nuovi e non si può di certo trascurare uno tra i più dannosi mai arrivato nei nostri computer, il virus che cifra tutti i documenti in modo irreversibile e chiede il pagamento di un riscatto per poterli riavere (e nel 99% dei casi non succederà nulla dopo il pagamento).

Le software house che si occupano di antivirus stanno cercando di creare prodotti sempre più efficienti ed in grado di neutralizzare anche le ultime minacce, ma ovviamente nessuna ci offre protezione al 100%.

Fortunatamente già con Windows 7 e le ultime versioni di Internet Explorer, Microsoft ha reso i propri sistemi operativi più forti e meno attaccabili dalle vulnerabilià in cui è possibile imbattersi in rete.

Ovviamente un antivirus per poter fare il suo lavoro deve essere sempre aggiornato e costantemente attivo nel computer, monitorare sempre i programmi aperti, quelli che l’utente apre al bisogno e qualsiasi modifica ai file, in modo da poter bloccare le minacce ancora prima che arrivino a toccare il sistema operativo stesso.

Purtroppo il servizio antivirus (così si chiama la parte dell’antivirus sempre attiva che controlla tutto del computer, ma che è invisibile all’utente) essendo sempre attivo utilizza molte risorse del computer, tra cui processore e memoria RAM, andando quindi ad influenzare le prestazioni del computer stesso.

Ricordo ancora che qualche anno fa un noto antivirus si è rivelato essere un “rallentatore” di computer, cioè quel particolare antivirus per monitorare il sistema e garantire la protezione utilizzava un sacco di risorse e rendeva il computer molto lento.

Anche tu, come tutti gli utenti, hai bisogno di un’adeguata protezione per il tuo computer, che va bilanciata con l’utilizzo delle prestazioni dall’antivirus stesso.

Esistono molti antivirus in commercio, gratuiti e non in base all’utilizzo destinato (cioè se per uso aziendale o domestico). Personalmente consiglio sempre come antivirus AVG, gratuito se utilizzato in ambiente domestico, altrimenti Panda Antivirus o Trend Micro in ambiente aziendale.

Purtroppo ogni antivirus utilizza un suo sistema, quindi non ho modo di saperti dire quanto l’antivirus rallenti il tuo computer, quindi ti consiglio di provarne diversi per capire quello che più si adatta alle tue necessità.

Ti ricordo che installare più antivirus nello stesso computer NON è assolutamente una buona cosa, rallenta il sistema e potrebbero sorgere dei conflitti tra loro, con relative conseguenze imprevedibili.

Ricapitolando: Scegli un buon antivirus, gratuito o non, che protegga bene ma sopratutto che non renda il tuo computer lento. Ricorda di pulire spesso il tuo computer da file temporanei e altri frammenti che rimangono anche dopo aver disinstallato i programmi (se lo desideri puoi scaricare il mio manuale gratuito passo-passo inserendo il tuo indirizzo email direttamente nella colonna qui a destra).

Commenti

Leave A Response

* Denotes Required Field